Gioca con i parametri delle bombe

Se, nell'applet per la simulazione di traiettorie di bombe dello Stromboli, fai variare solo un parametro alla volta, mantenendo quindi costanti tutti gli altri, potrai ottenere interessanti informazioni sugli effetti delle variabili fisiche. Prova a rispondere a domande quali:

Contano le dimensioni?

Assegna valori ragionevoli all'angolo di lancio (ad esempio 45°) e alla velocità di lancio (100 m/s). Quindi ipotizza per la bomba diametri di 10, 30, 100, 300 centimetri. Escludendo l'effetto di resistenza dell'aria, tutte le bombe seguiranno la medesima traiettoria. Nel mondo reale, ovviamente, la resistenza dell'aria è presente. Influenzerà le bombe più grosse di meno, perchè la loro sezione d'urto in relazione al volume e quindi alla massa è più piccola. Perciò, durante le esplosioni più forti, le bombe che volano più lontano saranno selezionate a seconda delle loro dimensioni: solo le più grosse raggiungeranno le distanze maggiori dal cratere d'origine.

Bombe da un'eruzione insolitamente forte, cadute sul Pizzo il 16 Ottobre 1993, mostrano una vasta gamma di dimensioni: le più piccole sulla sinistra hanno diametri dell'ordine di 20 cm, quella più grossa, dopo l'impatto al suolo, è lunga circa 2 metri; tuttavia, in volo potrebbe essere stata più sferica e, pertanto, più compatta.

Come dipende la distanza raggiunta dall'angolo di lancio?

Nel vuoto, e su un terreno piano, le maggiori distanze sono raggiunte da un proiettile balistico una volta lanciato ad un angolo di 45°. Se si prende in considerazione l'effetto della resistenza dell'aria o se il terreno non è piano, altri angoli, di solito minori di 45°, danno distanze maggiori. Ovviamente, altri parametri da far variare sono la direzione della traiettoria di lancio (alcuni luoghi lungo la costa sono molto più lontani dal cratere rispetto ad altri...), o la velocità di partenza.

Nel corso di questa piccola eruzione dal cratere di NE le bombe sono state eiettate ad un'ampia gamma di angoli di lancio: da 90° (verticale) fino probabilmente ad angoli di ampiezza minima pari a 40°. Osserva come la maggiore distanza raggiunta dalla bomba a destra sia dovuta ad un angolo di lancio "ideale".